FERRY ISLA DE LOBOS

Isla de Lobos: un mágico lugar en las Islas Canarias

Il isola dei lupi es una pequeña isla de las Islas Canarias (España) situada en el Océano Atlántico. Se encuentra en la parte nororiental de Fuerteventura, en el Estrecho de La Bocaina. Es una pedanía del municipio de La Oliva, en la provincia de Las Palmas.

È una piccola isola con una superficie di circa 6 chilometri quadrati e una costa di 13,7 chilometri, si trova a 2 chilometri a nord-est di Fuerteventura e 8 chilometri a sud di Lanzarote, separata dallo stretto di La Bocaina. La piccola isola è chiaramente visibile dalla città più vicina, Corralejo. Il canale che separa Fuerteventura dall'isola di Lobos non supera i 10 metri di profondità ed è conosciuto come “El Río” o “Paso de la Orchilla”.

Alcuni fatti interessanti su Isla de Lobos

  • Recibe su nombre por las focas monje, también conocidas como leones marinos, que vivieron en la isla en el pasado y se encuentran ahora en peligro de extinción.
  • Toda la isla está protegida, formando el parque natural del Islote de Lobos. Es el hogar de más de 130 especies de plantas y varias especies de aves, incluidas las gaviotas argénteas, las avutardas (en ciertas épocas del año) y las gaviotas de Cory.
  • El fondo marino es un espacio submarino protegido, que contiene una gran riqueza ecológica.
  • La sua altezza massima è a La Caldera, conosciuta anche come El Filo La Herradura, con 127 metri. Un recente studio archeologico condotto da un team dell'Università di La La Laguna suggerisce che i romani stabilirono insediamenti sull'isola almeno stagionalmente per ottenere il pregiato colorante viola.
  • L'isola era frequentata da pirati che, vista la mancanza di una popolazione stabile, approfittavano della relativa sicurezza dell'isola per rifugiarsi nelle sue baie e riparare le proprie navi. La situazione cambiò e dal 1860 iniziò la costruzione del faro di Punta Martiño nell'estremo nord dell'isola, stabilendo una popolazione residente, anche se molto piccola. Gli operai portoghesi incaricati della costruzione del faro costruirono una piccola casa di pietra in quello che era conosciuto come “Llano de los Labrantes”. Realizzarono inoltre strade per il puertito, lavanderie, recinti e diverse cisterne sotterranee per la raccolta dell'acqua piovana. Uno di questi è "Hoya de las Lagunitas" con una capacità di circa 40.000 litri. Il faro fu acceso per la prima volta il 30 luglio 1865.

Personaggi di interesse

  • En 1402, durante la conquista de las Islas Canarias por Jean de Béthencourt, su socio Gadifer de La Salle utilizó Lobos para aprovisionarse cazando lobos marinos.
  • A Lobos nacque nel 1903 la poetessa e saggista Josefina Pla, figlia dei guardiani del faro. Ha una statua sull'isola, vicino alla spiaggia La Concha, oggi La Calera per la vicinanza di una fornace di calce che funzionava efficacemente per fornire il materiale necessario per la costruzione dei suoi pochi e minuscoli edifici.
  • El islote estuvo habitado hasta 1968 por un farero, Antonio Hernández Páez (Antoñito el Farero), y su familia. El faro fue restaurado y hoy en día funciona automáticamente. Hay un restaurante dirigido por los descendientes de Antoñito.

proprietà dell'isola

  • L'isola di Lobos è stata acquisita nel corso del XIX e XX secolo da vari proprietari. Nella seconda metà del 20° secolo, sfruttando lo sviluppo turistico delle Isole Canarie, sull'isolotto sono stati realizzati diversi progetti urbani, che però non sono stati realizzati. Infine l'edificazione fu vietata con la dichiarazione dell'isola a parco naturale.
  • Nel maggio 2007 la proprietà dell'isola, fino ad allora di proprietà privata, è stata trasferita al Ministero dell'Ambiente spagnolo, diventando il proprietario della maggior parte dell'isolotto.

¿Cómo llegar a la isla?

  • Los visitantes del islote son pescadores, turistas, bañistas, submarinistas y surfistas; se debe a que existe una ola de derechas de mucha calidad en la base de La Caldera.
  • Para llegar al islote, está disponible un servizio di trasporto di linea marítimo que enlaza con Corralejo, que aporta comida a la isla y visitantes.
  • Aunque hasta hace unos años existía una zona de acampada, desde 2007 está prohibido acampar en el islote.
  • L'isola di Lobos è stata dichiarata parco naturale nel 1982, formando il parco naturale delle Dune di Corralejo e Isla de Lobos. Successivamente, nel 1994, questo parco naturale è stato riclassificato in due parchi distinti: il Parco Naturale di Corralejo e il Parco Naturale dell'Islote de Lobos. A sua volta è stata dichiarata Zona di Protezione Speciale per gli Uccelli (ZEPA) della Red Natura 2000.7

Da gennaio 2019 è necessario richiedere un permesso al comune di Fuerteventura per accedere all'isolotto di Lobos.


Ottieni la tua autorizzazione gratuita


Prenota il tuo posto

Torna su